Nagoya

Nagoya, nella prefettura di Aichi, è il quarto centro urbano del Giappone per grandezza dopo Tokyo, Yokohama e Osaka. Più di 193.000 persone passano ogni giorno dalla stazione di Nagoya, il che la rende uno degli snodi ferroviari più trafficati di tutto il Giappone. Nei grandi edifici commerciali collegati alla stazione si possono trovare hotel, ristoranti, negozi e molto altro ancora: è super conveniente! Nagoya ha molti siti storici legati ai tre samurai più famosi della storia giapponese (Toyotomi Hideyoshi, Oda Nobunaga e Tokugawa Ieyasu), tutti e tre nati nell’attuale prefettura di Aichi. Il castello di Nagoya fu costruito nel 1615 da Ieyasu, ed è diventato un simbolo della città: il pesce dorato shachihoko in cima e il favoloso mastio centrale sono tra i tanti luoghi da vedere. Il festival “Nagoya Matsuri”, che si tiene ogni autunno nel castello di Nagoya, comprende una sfilata in cui i membri vestiti da Nobunaga, Hideyoshi e Ieyasu marciano insieme a circa 650 persone, e ogni anno un pubblico di circa 2 milioni di persone si accalca a guardare. Non potete davvero perdere il Santuario di Atsuta! La spada divina Kusanagi, uno dei “Tre Tesori Sacri” che appaiono nella mitologia giapponese, è venerata in questo enorme santuario, e da quando Nobunaga ha pregato qui per la vittoria in battaglia, è diventata ampiamente considerata come un luogo di energia mistica. Dopo aver visitato questo santuario, vi consigliamo di gustare un pasto della cucina tradizionale locale di Nagoya a base di anguilla, lo hitsumabushi della cucina tradizionale locale di Nagoya. Si tratta di anguilla bollita tagliata fina e insaporita con salsa agrodolce, poi adagiata sopra il riso. Altri famosi piatti locali di Nagoya-meshi che potete gustare sono i noodle kishimen, il miso katsu (cotoletta fritta al miso rosso) e le ali di pollo.

Stazione di Nagoya
Castello di Nagoya
Miso Katsu (cotolette di maiale con salsa Miso