Fiori di ciliegio (monti Yoshino e Chidorigafuchi)

Il fiore di ciliegio annuncia l’inizio della primavera in Giappone. Il periodo della fioritura dipende da fattori come la regione e il tipo di fiore, ma ogni anno, a partire da gennaio a Okinawa, i fiori di ciliegio sbocciano gradualmente e, in luoghi come Tokyo e Osaka, sbocciano indicativamente da fine marzo ad aprile. Nel Tohoku e in Hokkaido i fiori dei ciliegi possono essere apprezzati fino a maggio.

Non solo i fiori in piena fioritura, ma anche la vista dei fiori che cadono e i petali stesi a terra, sono affascinanti immagini legate alla primavera, molto amate in tutto il Giappone.

Il contemplare i fiori di ciliegio è legato alla pratica dello hanami, che in giapponese significa letteralmente “osservare i fiori”. Si tratta di un’antica tradizione con una lunga storia che risale a circa 1.200 anni fa. Lo hanami di quel tempo era generalmente un’osservazione dell’antica varietà di fiori biancastri yama-zakura, ma ora ce ne sono circa 600 varietà, tra le quali il somei-yoshino rosa pallido è la più comune.

Lo hanami moderno assume sfaccettature diverse: osservare i fiori di ciliegio mentre si fa un picnic al parco, guardare i fiori di ciliegio splendidamente illuminati di notte, il kawadoko-sakura (una tradizione di Kyoto dove si possono apprezzare i fiori di ciliegio osservandoli da una veranda che sporge sopra un fiume), le crociere hana-mi che permettono di godere dei fiori di ciliegio da una barca…

Ci sono anche snack e gelati al gusto di ciliegia, come il sakura-mochi (focaccine di farina di riso), che sono venduti in tutto il Giappone durante la stagione dei fiori di ciliegio.

Ci sono innumerevoli luoghi in Giappone famosi per lo hanami, ma qui prendiamo due esempi rappresentativi.

Il monte Yoshino, nella prefettura di Nara, ospita circa 30.000 ciliegi, tra cui moltissime delle antiche specie di yama-zakura. Gli alberi ai piedi della montagna sbocciano per primi, con i fiori che sbocciano gradualmente man mano che si sale, permettendo una stagione relativamente lunga di osservazione floreale. Si dice che si possano vedere mille ciliegi in una volta sola, mentre i fiori dipingono l’intera costa della montagna di un bel rosa-biancastro.

Il migliore e più accessibile spot per godersi lo hanami nel centro di Tokyo è sicuramente il parco Chidorigafuchi. La passeggiata di circa 700 metri lungo il fossato del Palazzo Imperiale prende vita con i fiori di circa 260 alberi di somei-yoshino. Un modo stupendo per godersi i fiori è quello di noleggiare una barca e guardarli da un’altra prospettiva. Di notte gli alberi sono illuminati, creando un’atmosfera romantica.

Monte Yoshino
Chidorigafuchi