Shirakami-Sanchi

Shirakami-Sanchi è una catena montuosa che si estende per circa 130.000 ettari a cavallo del confine tra le prefetture di Akita e Aomori. Qui si trova un vasto e incontaminato faggeto, che è una delle pochissime foreste del genere al mondo. La foresta ospita una grande varietà di animali e piante. Nel 1993 è stato registrato come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO per la sua natura incontaminata e per il prezioso ecosistema che si è conservato da tempo immemorabile. Tra i luoghi più impressionanti di Shirakami-Sanchi c’è “Aoike”, un lago blu cobalto. Poiché dall’area di osservazione sono visibili 12 laghi, la zona si chiama Juniko o “Dodici laghi”, ma in realtà sono 33. C’è anche lo stagno Wakitsubo no Ike, che ha una bellissima superficie blu del lago, e un punto dove si può godere di una rara vista chiamata “canyon di Nihon”, dove la superficie di roccia bianca di tufo è stata esposta dall’erosione. Presso il centro visitatori è possibile conoscere la storia e i punti salienti dei monti Shirakami-Sanchi, e ci sono un totale di 14 percorsi consigliati di camminata e di alpinismo. Si può incontrare il faggio di 400 anni, chiamato “Albero Madre”. Per gli alpinisti più esperti è possibile scegliere un percorso di alpinismo su vasta scala in base alla propria età e alla propria forza fisica. Consigliamo anche i servizi delle guide alpine.

Shirakami-Sanchi
Aoike
Dodici laghi