Tokyo

Tokyo è la capitale del Giappone ed è il punto focale dell’economia, dell’informazione e della cultura della nazione. Uno dei simboli della capitale è la Tokyo Tower, una struttura di grande effetto e bellezza che si erge a 333 metri di altezza nel centro della città. L’Osservatorio Speciale, a un’altezza di 223,55 metri, offre una vista su tutta la pianura del Kanto, dal monte Fuji a Tanzawa e sulla penisola di Boso. Il Tokyo Skytree, una nuova torre radio inaugurata nel 2012, è considerato un nuovo punto di riferimento di Tokyo, una struttura con una colossale altezza di 634 metri. Alla sua base c’è un centro commerciale, un acquario, un planetario e molto altro ancora: ci si potrebbe passare tutto il giorno! Ma se c’è un posto a Tokyo che è più rinomato di ogni altro come destinazione turistica, questo è sicuramente il tempio di Senso-ji. Il più antico tempio buddista di Tokyo, il cui ingresso principale, noto come Kaminari-mon o “Porta dei fulmini”, con la sua enorme lanterna, è sempre affollato di turisti. Vi consigliamo di provare alcuni diversi ningyo-yaki, una famosa prelibatezza della zona di Asakusa, a Nakamise-dori, il sentiero che collega Kaminari-mon al tempio vero e proprio. Asakusa ospita anche “Asakusa Hanayashiki”, il più antico parco divertimenti del Giappone con una storia lunga più di 160 anni.

Se siete alla ricerca di prodotti alla moda, allora vi consigliamo Harajuku, Shibuya e Ueno Ameyoko. L’elettronica più recente, insieme al merchandise degli anime, e anche i famosi “Maid café” con le cameriere vestite da lolita si trovano ad Akihabara. Ma non lasciate che tutto questo parlare di visite turistiche e di shopping vi dia l’impressione che non valga la pena di assaggiare l’ottima cucina di Tokyo. Potete scegliere la cucina che fa per voi, con 226 ristoranti stellati presenti nella Guida Michelin 2020, in grado di soddisfare una grande varietà di gusti tra occidentali, giapponesi tradizionali, cinesi, altri cibi asiatici, fast food… c’è così tanto da cui scegliere! Il vero fascino della megalopoli di Tokyo sta nel combinare le parti migliori della grande città con le parti migliori dell’area più alla mano di Shitamachi.

■ Accesso a Tokyo

Dall’aeroporto: prendere il limousine bus, la monorotaia o il treno dall’aeroporto di Haneda o dall’aeroporto di Narita per il centro di Tokyo

C’è un treno espresso limitato che opera esclusivamente tra l’aeroporto di Narita e la stazione di Tokyo, chiamato “Narita Express”.

Sullo Shinkansen: scendere alla stazione di Shinagawa o alla stazione di Tokyo

Tokyo Skytree
Tokyo Tower
Porta Kaminarimon

Yokohama

Yokohama, fin dall’apertura del suo porto nel 1859, affonda le sue radici nelle varie culture sia asiatiche sia occidentali, fino a diventare una città veramente internazionale. Il luogo più popolare di Yokohama è sicuramente la zona di Minatomirai. Il magazzino di mattoni rossi di Yokohama è stato costruito nel 1911 come deposito doganale. Ora non è più utilizzato come magazzino, ma ospita una varietà di negozi e caffè, ed è anche utilizzato come sede di eventi. Dal balcone del secondo piano si può ammirare il maestoso scenario marittimo della baia di Yokohama. La Chinatown di Yokohama è conosciuta come una delle Tre Grandi Chinatown del Giappone, e qui si può godere non solo dell’atmosfera vagamente non giapponese del paesaggio urbano, ma anche dell’autentica e deliziosa cucina cinese.

Per i fan del ramen, consigliamo vivamente il “Cup Noodles Museum”. L’edificio ha uno stile architettonico che ricorda quello di un museo d’arte moderna, e non solo si può conoscere la storia dei noodle istantanei, ma anche fare i propri originali noodle “in tazza”! Lo “Shin-Yokohama Raumen Museum”, situato molto vicino alla stazione di Shin-Yokohama, permette di gustare molti tipi diversi di ramen provenienti da famosi ristoranti di ramen di tutto il Giappone.

Yokohama Hakkeijima Sea Paradise, situato su una piccola isola appena al largo della costa di Yokohama, ha quattro acquari e una varietà di altre attrazioni, che vi terranno occupati tutto il giorno e vorrete comunque tornare a vivere il resto!

■ Accesso a Yokohama

Dall’aeroporto: prendere il treno Keikyu dall’aeroporto di Haneda alla stazione di Yokohama (ci vogliono circa 20 minuti)

Sullo Shinkansen: prendere il treno JR dalla stazione di Tokyo alla stazione di Yokohama (ci vogliono circa 30 minuti)

Magazzino di mattoni rossi di Yokohama
Shin-Yokohama Raumen Museum
Yokohama Hakkeijima Sea Paradise

Osaka e Kobe

Osaka è la seconda città più grande del Giappone dopo Tokyo. Ci sono moltissimi edifici iconici come la Torre Tsutenkaku, lo Umeda Sky Building, Abeno Harukas (il grattacielo più alto del Giappone) e il Castello di Osaka. Non dobbiamo dimenticare gli “Universal Studios Japan”, un parco a tema che è ottimo sia per i bambini sia per gli adulti, dove è possibile godersi per tutto il giorno il mondo dei film hollywoodiani. A Dotonbori, il miglior quartiere commerciale di Osaka, le zone dedicate allo shopping e i ristoranti che servono deliziosi piatti della cucina locale come okonomiyaki, takoyaki e kushikatsu sono sempre affollati, sia di giorno sia di notte, e la gente del posto è particolarmente aperta e amichevole.

Kobe si trova a ovest di Osaka e si è sviluppata intorno al porto aperto nel 1868. Essendo una città portuale che ha avuto contatti con gli europei e gli americani, ci sono molti vecchi edifici in stile occidentale lungo le strade della zona di Kitano Ijinkan-Gai (letteralmente “Quartiere delle ville straniere di Kitano”). La Chinatown di Nankin-machi è famosa come luogo dove passeggiare mentre si gusta l’autentico cibo cinese di strada e gli spuntini. Ovviamente il piatto più rappresentativo è il famoso manzo Kobe. La qualità dolce e tenera della carne, un’armonia tra carne magra e grassa, è molto apprezzata in tutto il mondo. A Kobe la si può gustare in una grande varietà di modi, dalla bistecca al sukiyaki e allo shabu-shabu.

Osaka e Kobe sono ben collegate,  le principali destinazioni turistiche sono tutte situate in un’area relativamente piccola, in modo da poter godere di una visita turistica veloce ed efficiente.

■ Accesso a Osaka

Dall’aeroporto: prendere il treno JR dall’aeroporto internazionale di Kansai alla stazione di Namba o alla stazione di Osaka

Sullo Shinkansen: scendere alla stazione di Shin-Osaka

■ Accesso a Kobe

Dall’aeroporto: prendere il treno JR dall’aeroporto internazionale di Kansai attraverso Osaka fino alla stazione di Kobe (ci vuole circa 1 ora e 45 minuti)

Sullo Shinkansen: scendere alla stazione di Shin-Osaka e poi prendere il treno JR per la stazione di Kobe (ci vogliono circa 30 minuti)

Umeda Sky Building
Tsutenkaku
Dotonbori

Kyoto e Nara

Kyoto e Nara, entrambe antiche capitali del Giappone con un forte senso della storia. Entrambe sono state dichiarate Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, oltre a ospitare un vasto numero di edifici e statue di Buddha, sono registrati come tesori nazionali o importanti beni culturali del Giappone.

Forse il tempio che più di tutti simboleggia Kyoto è il Tempio di Kiyomizu, Patrimonio dell’umanità. Il “Palcoscenico del Kiyomizu”, una struttura alta 18 metri dalla quale si può guardare dall’alto tutta la città di Kyoto, è un luogo che consigliamo di visitare almeno una volta. Kinkaku-ji, o il “Tempio del Padiglione d’Oro”, famoso in tutto il mondo; il Ryoan-ji, rinomato per il suo giardino roccioso; il Tempio di Ninna-ji, Patrimonio dell’umanità, rinomato per la bellezza dei suoi fiori di ciliegio in primavera: ci sono così tanti templi famosi che si possono visitare a piedi in tutte le zone della città. Se vi stancate di camminare, perché non vi fermate in uno dei tanti caffè che servono torte varie e dolci tradizionali giapponesi preparati con il famoso matcha (tè verde in polvere) di Uji? Se venite a Kyoto in estate, dovete assolutamente dare un’occhiata al kawadoko (“letto del fiume”). Potrete gustare la cucina tradizionale di Kyoto ascoltando il mormorio del fiume sul pavimento costruito sopra il fiume Kamo e il fiume Kibune: è davvero qualcosa di eccezionale.

La Prefettura di Nara ha più edifici registrati come tesori nazionali rispetto a qualsiasi altra parte del Giappone. Il Santuario di Omiwa, uno dei più antichi santuari shintoisti del Giappone, ha come oggetto di culto (shintai) la montagna che si estende dietro di esso, il monte Miwa, ed è noto come punto focale per l’energia mistica. L’area intorno al Parco di Nara ospita molti antichi santuari e templi, tra cui il Grande Santuario di Kasuga Taisha, il Tempio di Kofuku-ji e il Tempio di Todai-ji, e da tempo ospita anche moltissimi cervi selvatici. Si dice che questi cervi siano i messaggeri degli dei e sono trattati con grande rispetto. Il monte Yoshino, situato a sud di Nara, famoso in tutto il Giappone per i suoi bellissimi fiori di ciliegio, è stato a sua volta registrato come Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. È un’esperienza davvero piacevole passeggiare tra i numerosi edifici storici dei siti Patrimonio dell’umanità come il Santuario di Yoshino Mikumari, il Santuario di Kimpu, il Tempio di Kimpusen-ji e il Santuario di Yoshimizu.

■ Accesso a Kyoto

Dall’aeroporto: prendere il treno JR dall’aeroporto internazionale di Kansai alla stazione di Kyoto (ci vuole circa 1 ora e 25 minuti)

Sullo Shinkansen: scendere alla stazione di Kyoto

■ Accesso a Nara

Dall’aeroporto: prendere il treno JR dall’aeroporto internazionale di Kansai alla stazione di Nara (ci vuole circa 1 ora e 20 minuti)

Sullo Shinkansen: scendere alla stazione di Shin-Osaka e poi prendere il treno JR per la stazione di Nara (ci vuole circa 1 ora)

Tempio di Kiyomizu
Grande Santuario di Kasuga Taisha
Parco di Nara