Lago Blu di Biei

La città di Biei si trova nella parte centrale di Hokkaido. Una delle aree più popolari di questa zona è il “lago blu”, dove le dolci colline continuano ad essere belle, dove larici e betulle si ergono sull’acqua blu. A seconda della stagione e dell’angolo di osservazione, chi osserva resta estasiato dal  colore della superficie dell’acqua che cambia, dal blu cobalto al verde smeraldo, Il colore di questo lago varia dal turchese acceso al verde smeraldo fino al blu cobalto, a causa delle impurità presenti nelle acque provenienti dalle Cascate Shirahige. A seconda delle stagioni e del vento, delle nuvole e della pioggia, il lago cambia aspetto ogni volta.

Il segreto di questo colore affascinante è l’influenza della cascata Shirahige nella stessa città. Si ritiene che l’agente responsabile del colore blu del lago sia l’idrossido di alluminio colloidale, una sostanza naturale presente nell’acqua.Quando l’acqua della cascata contenente alluminio viene mescolata con l’acqua di Biei, si generano particelle colloidali che riflettono la luce del sole. Inoltre, le componenti di zolfo e calce dell’acqua del vicino Shirogane Onsen sono ulteriormente disseminate di luce, accentuando ulteriormente l’azzurro dell’acqua.

Non solo dalla primavera all’autunno, ma anche nell’inverno più freddo, il contrasto tra il blu e il bianco prima che la superficie dell’acqua si congeli e la comparsa della neve che cade sulla superficie dell’acqua ghiacciata vi intratterrà con una bellezza diversa.


Stagno blu

Hachimantai

Al confine tra le prefetture di Iwate e Akita, questo vulcano simile a un altopiano ricorda la forma di uno scudo. Davanti agli aocchi si estende la magnifica natura, peculiare della fascia vulcanica, e le piante alpine di ogni stagione colorano il verdeggiante paesaggio. Se si va a fare un giro in macchina, ci sono due percorsi: la linea Aspite e la linea Jukai. Hachimantai, con il suo tesoro di paesaggi naturali, ospita una miriade di piante, ognuna delle quali crea la propria atmosfera.

Hachimantai è anche una delle 100 Grandi montagne del Giappone, con percorsi adatti a tutte le età. Il trekking qui è consigliato per chi vuole fare un po’ di esercizio fisico anche in vacanza. Godetevi i paesaggi che cambiano con l’altitudine, come la rana Moriao che saltella e lo stormo di Abies mariesii. La vetta è un altro mondo che vanta una frescura di 15 gradi anche in piena estate. Sede di alcune delle ultime foreste di faggi vergini del Giappone, l’area di Hachimantai offre una varietà di sentieri nel bosco che permettono di scoprire l’ecosistema da vicino. Ammira le piante locali fra paludi di un verde brillante, come il “cavolo puzzola” (symplocarpus foetidus) e il giglio alpino giallo

Sulla via del ritorno, assicuratevi di fare una sosta al distretto termale di Hachimantai. Ognuno ha una diversa qualità di acque termali e un abbondante volume delle stesse, quindi rinfrescate il vostro corpo stanco con l’acqua termale più adatta a voi.


Hachimantai

Cavolo skunk

Canale di scarico sotterraneo esterno dell’area metropolitana

Un capolavoro dell’ingegneria moderna nel sottosuolo di Tokyo

Dato che Tokyo sorge su un’area al di sotto del livello del mare ed è vulnerabile alle inondazioni durante la stagione delle piogge e dei tifoni, le autorità hanno deciso di costruire il più grande sistema sotterraneo al mondo per proteggere la città dalle inondazioni e ridurre l’impatto di eventuali disastri. Questo canale di drenaggio sotterraneo nella città di Kasukabe, nella prefettura di Saitama, gestito dal Ministero del Territorio, delle Infrastrutture, dei Trasporti e del Turismo, svolge il ruolo di drenaggio delle acque di tracimazione dei fiumi Nakagawa, Kuramatsu e Ootoshi Furutone che, attraverso l’area metropolitana, confluiscono nell’Edogawa attraverso un tunnel.

Un sistema di gallerie in cemento armato che si sviluppa a 50 metri di profondità e per una lunghezza di 6,5 km, conosciuto anche come G-Can Project o “Tunnel sotterraneo”. I lavori di costruzione di questa prodigiosa opera di ingegneria moderna sono durati dal 1992 al 2006. Circa sette volte all’anno, il sistema convoglia l’acqua delle forti piogge nei serbatoi, evitando così che le strade di Tokyo si trasformino in fiumi in piena. Questo canale sotteraneo è aperto alle visite tutto l’anno previa prenotazione.



Percorso alluvionale esterno dell’area metropolitana

Oshino Hakkai

Hakkai, o “Otto mari”, si riferisce agli otto specchi d’acqua che sono la principale attrazione di Oshino Hakkai. Percorri ponti e sentieri che collegano questi laghetti tranquilli. Le tradizionali case dal tetto di paglia, le ruote ad acqua che girano lentamente e le incredibili viste del Monte Fuji ti trasporteranno in un’altra epoca. Gli otto laghi di Oshino Hakkai sono il magnifico risultato delle eruzioni passate e di un’intensa attività vulcanica. Molti di essi sono alimentati da un bacino sotterraneo e sono rinomati per le acque ricche di minerali. L’acqua del laghetto di Waku è così trasparente e pulita che nel 1985, il Ministro dell’Ambiente l’ha dichiarata tra le migliori acque di sorgente del Paese. Assaggia l’acqua e riempi delle bottigliette per portarla con te. Come suggerisce il nome (hakkai significa “otto mari”), è composto da otto stagni sorgivi: Deguchi-ike, Okama-ike, Sokonashi-ike, Choshi-ike, Waku-ike, Nigori-ike, Kagami-ike e Shobu-ike. Secondo l’astrologia, si trovano sotto forma della Stella Polare e del Grande Carro. Ci sono molti siti storici e luoghi sacri lasciati come luoghi di pellegrinaggio per i seguaci di Fujiko, una delle religioni popolari giapponesi, e c’è un’atmosfera misteriosa.

La formazione di questi stagni è dovuta all’attività eruttiva del monte Fuji avvenuta molto tempo fa. A quel tempo, un fenomeno come l’abbassamento del livello delle acque sotterranee si verificò tra Fuji / Susono, Misaka Susono, e i monti Misaka, e molti stagni furono prosciugati all’epoca. Tuttavia, ci sono alcuni stagni che non sono stati prosciugati, e si dice che siano l’attuale Oshino Hakkai.

Nel 2013 è stato registrato come Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO come bene costitutivo di “Fujisan, luogo sacro e fonte di ispirazione artistica”.


Sorgenti di Oshino Hakkai

Sorgenti di Oshino Hakkai

Area Kyo-Tango (Ine, ecc.)

Kyoto col suo Palazzo Imperiale ci da una forte immagine di città antica, ma la parte settentrionale di Kyoto che si affaccia sul Mar del Giappone ofre una cultura unica e ricca.

la città di Kyotango, si affaccia sul Mar del Giappone e ha 15 spiagge, il che la rende una zona popolare in estate. Come suggerisce il nome, “Yuhigaura” (“cala del sole serale”) è eccezionale per la bellezza del sole al tramonto. Il sole al tramonto si abbassa tranquillamente sull’orizzonte infinito, e la zona diventa di un rosso acceso, come la scena di un film. Come ricordo del viaggio, lascerà un ricordo vivido per sempre.

Nella città di Ine, che si trova sulla punta della penisola del Tango, Funaya è famosa per le sue case allineate sul mare. Il primo piano è un cantiere navale, mentre il secondo piano è uno spazio abitativo, che conferisce un’atmosfera unica alle case che si affacciano tranquillamente sul mare. Recentemente, l’edificio è stato utilizzato anche come camera per gli ospiti o foresteria. Vi consigliamo vivamente di passare!


Ine no Funaya (case-barche di Ine)

Ine no Funaya (case-barche di Ine)

Mulinelli di Naruto

I mulinelli di Naruto tra la prefettura di Tokushima e l’isola di Awaji nella prefettura di Hyogo sono considerati una delle “Tre correnti maggiori del mondo”, insieme allo Stretto di Messina in Italia e ai Seymour Narrows in Canada.

Il meccanismo con cui vengono creati questi mulinelli di Naruto è dovuto all’escursione di marea. Mentre le maree cambiano ogni sei ore, nello Stretto di Naruto si verifica un fenomeno misterioso: a causa della topografia, le alte maree si verificano a nord e le basse maree a sud. Di conseguenza, si crea un dislivello di 1,5 m e l’acqua di mare fluisce verso il lato della bassa marea. Tuttavia, poiché lo Stretto di Naruto è molto angusto, con una larghezza totale di 1,3 km, lo slancio dell’acqua che cerca di attraversarlo aumenta improvvisamente, e si crea una differenza tra l’acqua dello stretto e l’acqua circostante dove il flusso dell’acqua è lento, creando una forza rotazionale. Questa è la vera identità dei mulinelli.

I mulinelli di Naruto si verificano due volte al giorno, ma il momento migliore per vederli è durante le maree primaverili e autunnali. In questo momento la corrente di marea ha raggiunto una velocità di 20 km/h e il diametro del vortice ha raggiunto un massimo di 20 m. La comparsa di mulinelli che si intrecciano con un enorme slancio è un capolavoro. Se avete intenzione di vedere questo spettacolo, ci sono vari modi di procedere in base ai vostri piani di viaggio, come le barche della marea dove i mulinelli si avvicinano di fronte a voi, e la “Strada dei mulinelli della passeggiata del ponte Onaruto” dove si possono vedere i mulinelli dal pavimento di vetro a 45 m sopra il mare. È consigliabile controllare in anticipo l’ora dei mulinelli.


Mulinelli di Naruto

Mulinelli di Naruto

Valle di Iya

Situata nella parte occidentale della prefettura di Tokushima, Iya è ancora immersa nel verde ed è un luogo che merita di essere definito una “regione inesplorata”. Il limpido fiume Iya scorre attraverso la valle a forma di V, ed è fiancheggiato da alberi verdi. Camminando, scoprirete il magnifico mondo della natura incontaminata. Inoltre, c’è una parte lungo il fiume Iya che sporge e, se si guarda da vicino, si può vedere una statua in bronzo del Manneken Pis. Si dice che la statua sia stata eretta perché i ragazzi e i turisti del posto non potevano resistere all’idea di dimostrare la loro virilità avvicinandosi pericolosamente al bordo e sollevandosi. Il contrasto con la superba vista è davvero surreale, ed è uno spot che ha un aspetto fantastico nelle foto.

Il ponte di Kazura, che è lungo 45 m, largo 2 m e alto 14 m sopra la superficie dell’acqua, è costruito su questo fiume Iya. La actinidia arguta, un tipo di radice della maranta che cresce naturalmente in montagna, è tessuta con un peso di 5 tonnellate e, a differenza del cemento armato inorganico, si armonizza con lo scenario naturale circostante e crea uno splendido paesaggio. Questo ponte farà tremare anche i più temerari, ma in realtà è molto ben tenuto e viene ricostruito ogni tre anni.

A proposito, il rafting è consigliato per chi vuole un’esperienza più emozionante. È potente perché si può portare una barca lungo il fiume che scorre con spruzzi bianchi! Godiamoci un fantastico soggiorno nella natura!


Ponte Iya-no-Kazura

Valle di Iya-kei

Santuario Motonosumi Inari

Il Santuario Motonosumi, situato nella penisola di Mukatsuku nella prefettura di Yamaguchi, fu costruito nel 1955 quando un pescatore locale, Hitoshi Okamura, ricevette un messaggio dalla volpe bianca. Da allora, è stata venerata dalla gente del posto come messaggera del dio della prosperità economica, del grande pescato, della sicurezza marittima, della buona sorte, del parto, della difesa dal male, della fortuna, della sicurezza del traffico, dei risultati accademici e dell’appagamento del desiderio.

La caratteristcia di questo santuario, che sorge in riva al mare, è rappresentata dai 123 archi di torii allineati per oltre 100 metri. Sullo sfondo delle profonde onde blu dell’Oceano Pacifico, un paesaggio lussureggiante si estende ovunque, e gli archi di torii rossi che si allineano al centro. La combinazione è davvero spettacolare, accattivante per i sorprendenti contrasti cromatici della natura.

Inoltre, c’è un grande torii con un’altezza di circa 6 m, e sopra di esso è installato un salvadanaio. È molto difficile gettarvi i soldi dal basso, ma se riuscite a centrarlo, il vostro desiderio si avvererà. Perché non provarci?


Santuario Motonosumi Inari

Santuario Motonosumi Inari

Gola di Takachiho

La gola di Takachiho nella prefettura di Miyazaki è delimitata da una scogliera formatasi per il rapido raffreddamento del flusso di lava eruttato secoli fa dal vicino Monte Aso. Le scogliere hanno un’altezza tra gli 80 e i 100 m per 7 km da est a ovest, creando una bellezza unica della valle.

Nel Nella Gola c’è un percorso trekking di 1 km, quindi è una buona idea fare due passi all’aria aperta. In alternativa, si consiglia di prendere una barca a remi sul fiume Gokase. Si può passare proprio vicino alle scogliere e guardare dal basso le misteriose curve create dalla natura.

E’ un luogo ideale per tutte le stagioni: la frescura della verde primavera, l’estate soleggiata e il foliage autunnale: è davvero meraviglioso poter godere della spettacolare bellezza in qualsiasi periodo dell’anno. Nei dintorni ci sono luoghi di interesse associati ai miti e alle leggende del Giappone (l’isola di Onokoro, la Forma della Luna, e Kihachi no Chikaraishi) e anche La famosa cascata di Manai, che è stata selezionata come una delle 100 migliori cascate del Giappone. Prendetevi il vostro tempo e rilassatevi.


Gola di Takachiho

Gola di Takachiho

Sabbiature a Kagoshima

Nella prefettura di Kagoshima, ci sono 100 distretti termali e più di 2.700 sorgenti termali,  ogni giorno sgorgano più di 225.000.000 di litri di acqua termale calda. Ci sono sorgenti termali in varie parti della prefettura, ma esiste anche un tipo insolito di sorgenti termali che merita una nota speciale: le sabbiature calde sulla costa del Fushime a Ibusuki.

I vulcani della regione hanno infatti fatto sviluppare una bizzarra forma di termalismo, battezzata sunamushi, che consiste a farsi seppellire sotto qualche palata di una sabbia naturalmente riscaldata dall’acqua vulcanica sotterranea . Il calore proveniente dal sottosuolo riscalda tutto il corpo, facendovi sentire come se foste in una sauna. Il vostro corpo diventerà più caldo creando un’atmosfera naturale e confortevole. Per completare il quadro, davanti ai vostri occhi si stendono il limpido mare azzurro e il cielo terso che rendeno questa la location perfetta. Il suono tranquillo delle onde diventa la colonna sonora preferita, e tutto il vostro corpo e l’anima sono rinfrescati. Dopo 10 minuti, tutto il corpo è sudato, ma la sensazione di puro refrigerio mentre la brezza marina vi sfiora è senza paragoni!

Questo tipo di sabbiature riscaldano corpo in profondità e facilitano la circolazione sanguigna, favorendo così l’eliminazione delle scorie e dando un effetto disintossicante generale. Potete aspettarvi non solo una vista superba, ma anche benefici per la salute.


Ibusuki Sunamushi Onsen (bagno di sabbia)

Ibusuki Sunamushi Onsen (bagno di sabbia)